Master in Linguaggio del Corpo e MEF

Master in Linguaggio del Corpo e Microespressioni Facciali

Linguaggio del corpo e microespressioni facciali come strumenti per incrementare le performance assistenziali. Studi in Medline, testimoniano che conoscere la comunicazione non verbale è fondamentale per la compliance. 40 Crediti ECM

 

 

 


PREMESSA

Sei un medico, un infermiere, uno psicologo o psicoterapeuta, un terapista o appartieni ad una delle tante professioni medico sanitarie che ha contatti costanti con pazienti (utenti)?

Spesso, l’anamnesi che indirizza il professionista verso una corretta diagnosi di una patologia, passa attraverso la semplice raccolta di informazioni verbali che a volte sono falsate da menzogne, reticenze, ansie e paure.

Il sapere riconoscere segnali non verbali, il saper cogliere indizi di ansie, depressione e menzogne è un abilità fondamentale nella determinazione del trattamento o nell’approfondimento del colloquio.

Ad esempio durante la fase di accoglienza presso un pronto soccorso, spesso le persone sono in uno stato di agitazione talmente elevato che le parole da sole non possono descrivere a pieno l’intero quadro della situazione.

Qui la sensibilità nel leggere il linguaggio del corpo ed ascoltare parole e voce è “l’elemento che fa la differenza”.

Un gran numero di indagini dimostrano che la sensibilità del medico o dell’infermiere, nei confronti del linguaggio del corpo dell’assistito si traduce in una relazione più positiva con quest’ultimo e rende il primo più apprezzato e stimato.

Studi pubblicati nella Medline (PubMed) hanno messo in luce che i pazienti considerano la capacità di comunicare come una delle prime tre qualità che un medico dovrebbe possedere e quindi un dialogo più profondo e aperto va a vantaggio di questo rapporto e dell’efficacia della cura.

Vai su http://reference.medscape.com e digita come chiavi di ricerca: Heathcare non verbal

Tra i risultati che otterrai prova a leggere lo studio: “Doctors'non-verbal behaviour in consultations: look at the patient before you look at the computer.” (Silverman J; Kinnersley P)

In questo articolo si sottolinea l’importanza, quando si raccolgono dati di anamnestici, di guardare con attenzione il paziente e le informazioni che il suo comportamento non verbale veicolano.

Per comprendere quali siano i capisaldi di un’interazione soddisfacente in ambito sanitario, gli studiosi Rainer S. Beck, MD, Rebecca Daughtridge, and Philip D. Sloane, MD, MPH, hanno preso in esame 25 anni di letteratura sul tema, traendone delle interessanti conclusioni in merito all’interazione non verbale tra operatore sanitario e paziente.

La fonte dei loro studi è stata la Medline e la Psy-Cinfo la banca dati della American Psychological Association.

http://www.apa.org/

A questo link trovate l’interessante studio:

http://www.jabfm.org/content/15/1/25.full.pdf

I tre psicologi, hanno distinto due piani del rapporto: quello verbale e quello non verbale.

Gli esiti della loro ricerca hanno fatto emergere che esistono almeno 20 atteggiamenti verbali che incidono favorevolmente sul rapporto clinico e 14 in modo negativo. Sul versante del linguaggio del corpo invece sono apparsi rilevanti 16 comportamenti; alcuni dei quali rendono la relazione più appagante, altri provocano insofferenza e delusione.

Naturalmente, da parte del medico non si tratta solo di assumere il giusto atteggiamento, ma anche di sintonizzarsi su quelli che sono i segnali non verbali che regolano l’interazione.

Master in Comunicazione on Verbale e Microepsressioni Facciali

In questo schema tratto direttamente dall’articolo citato, si può evidenziare come alcuni elementi del comportamento non verbale e verbale portino a risultati talmente importanti a livello di aderenza alla cure, soddisfazione del paziente, migliore qualità di vita, ridotta mortalità etc che non si può fare a meno di considerare questo approccio come un must per il vostro settore.

Senti il bisogno di migliorare queste abilità utili anche nella vita di tutti i giorni sia con i tuoi assistiti che con i tuoi colleghi o in famiglia?

Vorresti imparare ad ascoltare in maniera diversa i messaggi che vanno oltre le parole?

Ti piacerebbe comprendere a colpo d'occhio se c'è qualcosa che non va durante un colloquio per una anamnesi o durante una semplice comunicazione medico/paziente o infermiere/paziente?

Se si, iscriviti al Master in Comunicazione Non Verbale e Microespressioni Facciali in Sanità!

Potrai potenziare i tuoi strumenti comunicativi, di osservazione e di analisi, sviluppando una maggiore acutezza sensoriale in quell’ambito di osservazione che nella comunicazione pesa oltre il 55% a livello di risposta empatica (rapport) e che è fondamentale nel conseguire un miglioramento di performance nei riguardi della compliance.

Potrai inoltre migliorare i rapporti con il pubblico e fornire nuovi strumenti di gestione dei Team Infermieristici utili anche nella vita quotidiana a casa e nel sociale.

Tantissima pratica in aula, 30 giorni di auto-formazione FAD e follow up di verifica dopo un mese.

Una formazione ricca di interazione pratica ed autostudio(?) con un programma arricchito da tantissimi esercizi da poter svolgere in auto-apprendimento a casa, sul posto di lavoro ed in qualsiasi posto frequentato da persone oltre che online. Un manuale con circa 90 pagine come riferimento costante per la tua crescita ed una piattaforma che ti permetterà di studiare le microespressioni facciali grazie ad una serie di video didattici della durata di circa 3 ore ed una piattaforma di test incrementali che tiene traccia ogni giorno dei tuoi miglioramenti che saranno costanti e continui con solo 30 minuti di addestramento al giorno. La migliore piattaforma al mondo per acquisire la conoscenza delle Microespressioni Facciali grazie alla presenza di oltre 300 Video.

Infine cosa non trascurabile, potrai ottenere 40 crediti ECM per la tua Educazione Continua in Medicina. Un effetto che noi consideriamo collaterale rispetto ai reali benefici che otterrai frequentando il corso.

E se lo vorrai al termine dell’addestramento e del superamente dell’esame per il crediti ECM potrai conseguire anche la certificazione di Practitioner in Microespressioni Facciali del Center For Body Language previo superamento di un ulteriore esame ed il versamento della quota di certificazione.

 


COSA MIGLIORERAI

 

DOPO AVER

 

FREQUENTATO

 

QUESTO CORSO

  • Scoprirai cosa si cela dietro ogni comportamento non verbale
  • Limiterai le incomprensioni
  • Capirai cosa sono i livelli logici ed imparerai nei discorsi ad allinearti a quello di chi hai di fronte
  • Abbasserai l’impatto dei ricordi meno piacevoli
  • Imparerai quali persone hanno preferenze visive, uditive e cinestetiche
  • Cambierai le strategie che ti portano in uno stato negativo
  • Comprenderai come è semplice a volte migliorare il tuo stato d’animo e quello degli altri
  • Imparerai a capire se chi ti sta parlando sta immaginando o ricordando, provando sensazioni o se si sta dicendo qualcosa con la sua voce interna

 


COME

Nei due giorni divertenti ed interattivi di corso, si affronteranno dal punto di vista teorico e sopratutto pratico, una serie di tematiche legate al mondo della Comunicazione Non Verbale e delle Microespressioni Facciali che potrai poi approfondire con gli esercizi giornalieri del piano di addestramento e grazie alla piattaforma online.

1. Il funzionamento del cervello, l'omeostasi e le regole base del linguaggio del corpo.

2. Il corpo ed i suoi elementi chiave nella comunicazione non verbale.

3. Il modello di congruenza del linguaggio del corpo.

4. La Baseline del comportamento per l'analisi delle variazioni del linguaggio del corpo.

5. Le 10 regole base per comprendere il linguaggio del corpo in ogni contesto.

6. Come reagiamo quando parliamo o ascoltiamo il sistema limbico all'opera.

7. Come sviluppare la capacità di cogliere i segnali NV.

8. La prossemica come primo approccio.

9. Il modello Gambe, Tronco e Braccia, Testa ed i Microsegnali di gradimento tensione e rifiuto.

10. La gestualità delle braccia, la stretta di mano, l'uso delle gambe nella comunicazione non verbale.

11. Le 7 categorie di emozioni con le microespressioni universali secondo il modello di Paul Ekman: Felicità - Rabbia - Tristezza - Paura - Sorpresa - Disprezzo - Disgusto più il concetto di Baseline.

12. I Lateral Eyes Movement come strumento per l'analisi delle strategie di accesso del cervello ad elementi Visivi - Uditivi - Cinestesici in merito a ricordi o costruzioni non reali al fine di poter utilizzare lo strumento come ulteriore elemento di analisi del linguaggio del corpo.

13. La tecnica linguistica Q4 per riattivare l'accesso emozionale al fine di far ripetere microespressioni perdute.Esercitazione sulla tecnica Q4

14. La negoziazione attraverso le microespressioni facciali per analizzare le risposte del corpo a livello di microespressioni in collegamento al verbale utilizzato. Pratica sulla tecnica conversazionale

15. Il body language congruency model nello studio delle microespressioni

Master in Comunicazione on Verbale e Microepsressioni Facciali

Il sistema didattico prevede quindi:

1. Training in aula con teoria ove vengono presentati i concetti per la prima volta.

2. Consegna del manuale di studio per l’autoapprendimento per far studiare a casa I partecipanti.

3. Attivazione della login di accesso alla piattaforma online per tre mesi dalla data di inizio.

4. Pratica dopo 30 giorni circa in aula ove i concetti verranno testati personalmente ed affrontati quindi per la terza volta.

5. Esame finale ove il cervello richiamerà i concetti con la relativa discussione post correzione per rivedere i concetti per la quarta volta.

La piattaforma funziona sia su PC che MAC che su iPad ed iPhone nonchè smartphone Android, l'accesso verrà inviato entro 48 dal termine della prima sessione in aula.

Master in Comunicazione on Verbale e Microepsressioni Facciali

Un corso per tutti e particolarmente indicato per medici, infermieri, manager, responsabili e coordinatori ed in generale per tutto il personale professionistico del comparto Sanità aperto anche a coloro che pur non necessitando dei crediti ECM vogliano diventare esperti in Linguaggio del Corpo e Microespressioni Facciali per il riconoscimento delle Emozioni.

Impara ad essere la differenza che fa la differenza.

 


QUANDO

Il corso ha la durata di 2 giorni, distanziati di un mese. In questo lasso di tempo ti verrà consegnato un manuale FAD per imparare e mettere in pratica gli argomenti del corso. Vedi il nostro CALENDARIO CORSI per scoprire quando ci sarà il prossimo!

 

 


DOCENTE

Dott. Roberto Micarelli: Trainer Certificato in Micro espressioni Facciali e Linguaggio del Corpo con il Center for Body Language e Trainer Certificato in PNL con la Society of Neuro Linguistic Programming.

 


CONDIZIONI

  • Il Corso sarà tenuto da un Trainer Certificato in PNL e Microespressioni Facciali a livello Internazionale, con l’assistenza di Coach Certificati nelle stesse discipline come assistenti.
  • Verrà erogato al raggiungimento di minimo 40 partecipanti salvo eccezioni.
  • L’iscrizione può essere trasferita ad altri in caso di rinuncia.
  • PER ISCRIVERSI E' OBBLIGATORIO COMPILARE IL MODULO ONLINE ED EFFETTUARE IL BONIFICO DEL COSTO DEL CORSO INVIANDO POI MAIL O FAX COMPROVANTE IL BONIFICO A Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure al nr 0645674518.
  • NB: In caso di mancata comunicazione di assenza entro i tre giorni prima del corso, la quota di iscrizione non potrà essere ne rimborsata, ne ceduta ad altri, ne utilizzata per altri corsi.

 


COS'ALTRO

"L'arte della medicina consiste nel divertire il paziente mentre la natura cura la malattia." Voltaire